Accollo del Mutuo

Accollo del Mutuo: cos’è e quando richiederlo?!

 Accollo del Mutuo: cos’è e quando richiederlo?!

Si parla di Accollo Mutuo quando si ha il subentro da parte di un mutuatario (accollante) ad un precedente mutuatario (accollato); nello specifico, l’accollante si assume sia l’obbligo di rimborsare le rate, sia di adempiere a qualsiasi altro impegno previsto dal contratto di mutuo stipulato dal suo predecessore (accollato).

Quest’ultimo avrà diritto al rimborso del finanziamento di cui ha usufruito per l’acquisto dell’immobile, nel momento in cui il passaggio di proprietà avviene ovvero prima che il debito con la banca sia estinto.

L’accollo prende formalmente il via al momento del rogito, che avviene come in qualsiasi compravendita immobiliare.

Quali sono le tipologie di Accollo del Mutuo?

Esistono due tipologie di accollo del mutuo:

Accollo del Mutuo

  • l’accollo del mutuo cumulativo – si prevede che l’accollato resti comunque obbligato verso la banca insieme all’accollante e quindi, se il nuovo debitore non dovesse essere in grado di rimborsare il debito, questo tornerà a ricadere sul primo debitore;
  • l’accollo del mutuo liberatorio – si svincola l’accollato da qualsiasi obbligo, trasferendo completamente il debito ed ogni altro onere all’accollante. Questa condizione, sicuramente migliore per vendere l’immobile senza temere problemi futuri, va espressamente indicata nel contratto, pena la sua nullità.

Quando conviene richiedere l’Accollo del Mutuo?!

Ad esempio, in caso di separazione fra due coniugi, quando è uno dei due ad acquistare la quota dell’altro coniuge; in questo modo, tramite l’accollo del Mutuo si risparmiano le spese collegate all’avvio di un nuovo mutuo, oltre alle relative spese notarili.

Accollo del Mutuo

Tuttavia, ci sono alcuni aspetti a cui bisogna fare attenzione per valutare se l’accollo del mutuo sia davvero più conveniente rispetto alla stipula di un mutuo completamente nuovo: innanzitutto, bisogna essere certi che l’accollato sia in regola con tutti i pagamenti ed, inoltre, se quest’ultimo fosse una ditta costruttrice, è necessario essere ben coscienti del tipo di mutuo stipulato dal costruttore, delle spese e degli oneri collegati, in modo da non ritrovarsi brutte sorprese in seguito.

 

 

Rossella Puglisi – Quattrovani Immobiliare

 

Torna al Blog

 

Accollo del Mutuo: cos’è e quando richiederlo?! ultima modifica: 2023-06-01T09:13:37+02:00 da Rossella Puglisi